Contatti

Comune di San Roberto
Piazza Roma 93
89050 San Roberto (RC)

protocollo.sanroberto@asmepec.it


Tel +39.0965.753336
Fax +39.0965.753812
Codice Fiscale 80003250802

Partita Iva 00711050807

Amministrazione Trasparente

Anticorruzione legge 190 2012

segnalazioni

Posta elettronica certificata PEC + E-mail San RobertoBandi di Gara San Roberto

Bilanci San RobertoSuap San Roberto

Decerticazione e verifiche PA San Roberto

cambio residenza san roberto

Fatturazione Elettronica

Albo on line

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

News 2021

Nota 7 del 08.06.2021

 

Il Sindaco Micari: un successo per la campagna vaccinale sanrobertese.


«Sono felice nel comunicare il successo della campagna vaccinale che ha interessato nei giorni appena trascorsi San Roberto e le contrade montane degli altri comuni limitrofi. L’operato dell’Esercito Italiano presso il nostro Poliambulatorio Civico ha sanato una iniziale falla del sistema sanitario e ribadito il come non esistano e non debbano esistere cittadini di serie A e di serie B, dimostrando in maniera concreta la presenza dello Stato e delle Istituzioni in Aspromonte. La nostra montagna è stata rispettata e ne sono fiero».

Così il sindaco Antonino Micari del Comune di San Roberto in conclusione alla prima fase della campagna vaccinale, dove circa 400 dosi sono state somministrate, garantendo una immunizzazione di over 80 e 60, allettati, soggetti fragili e studenti, esaminandi e maturandi.

«Voglio esprimere la mia gratitudine e ringraziamento al Prefetto di Reggio Calabria, così come ai generali Figliuolo e Pirro – afferma il sindaco Micari – Rivolgo un sentito elogio nei confronti del colonnello Nappi, a capo della squadra impegnatasi a San Roberto, le cui donne e uomini in uniforme per il loro operato sarebbero meritevoli di ricevere un encomio a riconoscimento dell’efficienza e abnegazione dimostrata. Del colonnello, conoscendolo, ne ho potuto apprezzare oltre alla professionalità anche la grande umiltà e cortesia che da sempre caratterizzano lo spirito delle Forze Armate Italiane. Fondamentale è stata la rete locale di istituzioni e volontari, parte complementare e integrale della macchina organizzativa vista a San Roberto. Senza la presenza costante dell’Arma dei Carabinieri, l’impegno insostituibile dei volontari di AVIS e Croce Rossa, nonché la disponibilità piena degli impiegati comunali e dei consiglieri, sarebbe stato impossibile l’aggiornamento continuo delle liste e dei turni di vaccinazione, contribuendo a prevenire assembramenti a differenza di altre realtà della nostra provincia. Ci tengo a ricordare l’iniziale impegno del dott. Ernesto Giordano, direttore dell’USCA, memore di come grazie a lui già due mesi fa furono inoculate in favore dei più deboli della nostra comunità le prime 150 dosi di vaccino a domicilio. Una sincera lode voglio esprimere ai miei concittadini, gente di colina e montagna che ha saputo dare un esempio di responsabilità e senso civico nel comprendere e attuare tutte le regole necessarie. Informo che siamo già al lavoro per includere i pochi over 60 e fragili rimasti, verso cui restiamo a completa disposizione».

 

 

Nota 6 - 02.06.2021

 

E’arrivato l'Esercito a San Roberto

 

«Domani a San Roberto si concluderanno le vaccinazioni per i soggetti over 80, fragili ed allettati e da dopodomani inizieremo ad immunizzare l’intera cittadinanza, dando priorità ad alcune fasce di età sotto gli 80 anni e agli studenti esaminandi di terza media e maturandi. Il Poliambulatorio Civico grazie alle sinergie createsi nel corso di quest’ultima settimana è finalmente divenuto operativo a pieno regime».

Così in una nota il sindaco Antonino Micari, il quale si è visto col 2 giugno riconoscere i meriti di un efficiente lavoro di adeguamento del Poliambulatorio Civico ed un costante operato in ambito istituzionale, il tutto suggellato dalla visita del Tenente Colonnello medico Gaetano Luigi Nappi dell’Esercito Italiano, coordinatore dei team vaccinali mobili della Difesa per Reggio Calabria e provincia, i cui team, composti da Ufficiali medici, Sottufficiali Infermieri e Graduati, si occuperanno della attuazione operativa del piano vaccinale a San Roberto e dintorni.

«Voglio ringraziare tutti coloro che si sono dedicati ad analizzare la delicata situazione delle popolazioni delle aree interne dell’Aspromonte. I vertici della Difesa, dal Commissario Straordinario Nazionale, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, al Generale Saverio Pirro, hanno compreso le problematiche del nostro territorio, grazie alla mediazione in questi giorni della Prefettura ed il supporto ed i pareri del dirigente dell’USCA Ernesto Giordano e del commissario dell’ASP-RC dr. Gianluigi Scaffidi – afferma il sindaco Antonino Micari – Sono fiero delle parole di elogio che il Tenente Colonnello Nappi ha voluto dedicare al Poliambulatorio ed alla rete di volontari locali e personale, sia medico sia amministrativo, durante il suo sopralluogo. La volontà è quella ora di debellare questa pandemia e di aiutare poi a nostra volta tutti i Comuni limitrofi nel fare ciò, nella convinzione che l’unione e la cooperazione siano la vera forza di noi gente di montagna, figli dell’Aspromonte. Un grazie in particolare voglio dedicare alle donne e agli uomini dell’Esercito Italiano, la cui professionalità e solidarietà oggi come ieri ha sempre caratterizzato il loro spirito di abnegazione. Ed ora all’opera per completare la campagna vaccinale e contribuire presto a rendere la Calabria una regione bianca».

213

 

 

 

Nota 5 - 18.05.2021

 

«Sento il dovere di rendere noto alla Cittadinanza che in questi giorni il Comune di San Roberto ha rinnovato l’istanza ufficiale alla Regione Calabria, alla Prefettura di Reggio Calabria, all’ASP di Reggio Calabria ed al Direttore Sanitario del Grande Ospedale Metropolitano per chiedere il motivo per cui il Poliambulatorio Civico presente ed attivo a San Roberto non sia stato ancora eletto a Centro Temporaneo di vaccinazione contro il covid-19, nonostante i sopralluoghi e pareri favorevoli già da mesi espressi dai funzionari preposti dell’ASP, privando la popolazione sanrobertese e dei centri montani limitrofi di un ausilio concreto per debellare la pandemia nel nostro territorio».
Così in una nota il sindaco Antonino Micari del Comune di San Roberto, il quale, ha fermamente ribadito la volontà e l’impegno che il proprio ente possa svolgere in chiave aspromontana. Infatti, secondo quanto emerso dai confronti con gli operatori locali, il Poliambulatorio sanrobertese potrebbe provvedere ad inoculare almeno duecento dosi settimanali di vaccino.
«Mi metto in prima persona nei panni di quelle famiglie con persone anziane, con disabilità o scarse capacità motorie, le quali sono costrette a viaggiare verso Reggio o Scilla, quando non a Melito, Taurianova od addirittura in alcuni casi a Serra San Bruno – prosegue Micari – Il che in un Comune montano comporta difficoltà incomprese dai centri della marina, riguardanti innanzitutto il trasporto pubblico di massa, inadeguato nelle aree interne a garantire il rispetto degli orari e delle tempistiche dettate dai centri di vaccinazione presenti oggi in piattaforma. In veste di sindaco e di cittadino aspromontano ho ribadito in tutte le sedi a cui mi è stato possibile accedere la necessità di non ritardare ulteriormente l’elezione a centro vaccinale del nostro Poliambulatorio, un presidio territoriale irrinunciabile. Dateci i vaccini e garantisco che debelleremo questo male dalle nostre colline e montagne con efficienza e celerità».

 

 

Nota 4 - 08.04.2021

 

San Roberto, eletto il Vicepresidente del Consiglio Comunale


Si è riunito il Consiglio Comunale di San Roberto per deliberare su alcune questioni di ordinaria amministrazione, tra cui l’approvazione del bilancio preventivo, la riconferma delle aliquote, la modifica del regolamento del muso civico di arte contemporanea e l’istituzione del garante l’infanzia e l’adolescenza. Punto saliente della sessione è stata l’elezione della consigliera Antonella Cotroneo a vice presidente del Consiglio Comunale, la quale è stata approvata ad unanimità, col plauso di maggioranza e minoranza.
«Già l’elezione a consigliere comunale mi ha emozionato tantissimo ed oggi con questo incarico che i miei colleghi hanno voluto affidarmi sento di dovere fare ancora di più ed ancora meglio – spiega la vice presidente Antonella Cotroneo – Durante i lavori dei consigli ed all’interno dell’amministrazione ogni giorno si percepisce come un qualcosa di nuovo e di giovane stia maturando nella nostra San Roberto, molto stiamo imparando e molto ancora impareremo e dobbiamo ringraziare innanzitutto i nostri concittadini per l’occasione dataci di metterci in gioco per il paese».
In apposita seduta di giunta saranno a breve individuati i nominativi del nuovo direttivo del Museo Civico, del garante per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e dei membri della nuova commissione toponomastica sanrobertese, i quali saranno resi pubblici e ratificati durante il consiglio comunale previsto a fine mese.
«Promuovere iniziative a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza è un dovere di ogni amministratore, specie in una situazione di prolungata emergenza, che ha messo a dura prova ogni nostra relazione, persino nell’intimità delle nostre famiglie – ha spiegato il sindaco Antonino Micari – Sono felice che a San Roberto si sia istituita questa figura per assicurare la migliore efficacia degli uffici e dei servizi comunali in questa materia così delicata. Abbiamo colto l’invito del Kiwanis e del suo luogotenente governatore divisione Calabria 13 Rosario Previtera Una volta individuata una figura idonea a svolgere tale incarico tra i profili sottoposti alla nostra attenzione il nostro obiettivo è di rendere operativo uno sportello d’ascolto con cadenza almeno settimanale».

 

 

Nota 03 – 09.03.2021

 

San Roberto, stanziati i primi due milioni e mezzo di euro per opere pubbliche.

 

L’amministrazione comunale di San Roberto guidata dal sindaco Antonino Micari inizia il 2021 con importanti investimenti per il rilancio del borgo aspromontano. Sono circa due milioni e mezzo di euro i fondi già ottenuti ed impegnati dall’Ente per la realizzazione di opere volte a migliorare le infrastrutture comunali e la qualità della vita della popolazione.

«Innanzitutto le opere da destinare all’infanzia, la quale ha molto sofferto le costrizioni imposte dalla pandemia. Il progetto di realizzare una palestra all’aperto nel parco giochi è stata un’idea che mi è stata a cuore fin dell’insediamento – ha spiegato il sindaco – Successivamente interverremo con un piano per rendere fruibile il territorio, attraverso la messa in sicurezza dell’impianto di illuminazione pubblica, il quale sarà a risparmio energetico grazie alla lampade a led, mentre sarà ampliata la rete fognaria e migliorata la qualità delle acque attraverso un intervento di efficientamento del depuratore di Concessa. Altri progetti sono inoltre al vaglio della Regione e della Città Metropolitana».

Il sindaco si riferisce infatti a dei piani presentati per la realizzazione di raccolta delle acque piovane tramite dei canaloni da realizzarsi a Melia in via Fondaco ed a San Roberto in via Giovanni Busceti e nel viale delle Mimose, così come altri interventi in favore delle arterie di Acquacalda, contrada Calamona e la strada per Santa Tecla e Li Piani Floralto.

«A queste iniziative, utili nel quotidiano, stiamo affiancando progetti per rilanciare l’economia locale che molto ha sofferto. Rumia è la nostra punta di diamante, il nostro biglietto da visita nel Parco d’Aspromonte – ha commentato il sindaco Antonino Micari – Per questo ho insistito nel rifacimento della strada nell’area del laghetto ed in tutti i Piani d’Aspromonte sottoposti alla nostra giurisdizione. In quest’ottica inoltre completeremo la strada di collegamento da San Giorgio a Spallati, poiché una delle cose che più aborro sono le incompiute».

 

 

 

Nota 02 - 04.02.2021

 

Borghi in Festival: San Roberto, Calanna e Laganadi partecipano all'unisono.

 

Il comune di San Roberto congiuntamente ai Comuni di Calanna e Laganadi, alle associazioni no profit, alle proloco e alle società profit, tutte locali, ha partecipato all’Avviso pubblico per il finanziamento di attività culturali per la rigenerazione dei piccoli Comuni “Borghi in Festival”, promosso dal MIBACT.

Il Comune di San Roberto, che è capofila, ha colto la sfida e ha deciso con tutto il partenariato di dare avvio ad una progettualità culturale condivisa per valorizzare i tre comuni limitrofi e per promuovere e sostenere la qualità e le eccellenze dei territori consolidando le imprese locali, in coerenza con il primo obiettivo strategico del Bando.

I tre sindaci Nino Micari per San Roberto, in qualità di capofila, Domenico Romeo per Calanna e Michele Spadaro per Laganadi, hanno dato avvio attraverso questa opportunità ad una progettualità di sistema locale, soprattutto in ambito turistico, mettendo insieme le loro realtà e proponendo, con un linguaggio comune, una proposta capace di sostenere e rafforzare la qualità e le eccellenze dei territori valorizzando le risorse culturali, ambientali e turistiche;

Un progetto che punta alla rigenerazione dei territori come spazi di sperimentazione, in cui attivare modelli di economia innovativi, equilibrati, sostenibili e strettamente connessi con le comunità locali.

Il progetto prevede diversi eventi quali incontri, seminari, laboratori, attività di accompagnamento, realizzazione di piattaforme digitali e di comunicazione, attività culturali e creative, mostre e rassegne incentrate sulla promozione del dialogo intergenerazionale, interculturale e sociale;

Grande soddisfazione da parte del sindaco Nino Micari “Il progetto consentirà di promuovere le nostre aree interne nel segno della musica, dell'arte e delle sue eccellenze artistiche. In questo periodo segnato dalla pandemia e da difficoltà sociali ed economiche tre Comuni limitrofi locali fanno rete e noi ci siamo messi a disposizione con entusiasmo ad essere capofila di una cordata e di un progetto di rigenerazione culturale che permetterà di evidenziare le specificità del territorio, le sue tradizioni, le attività produttive, le professionalità e l’elevata naturalità ancora esistente. I soggetti partecipanti porteranno la loro esperienza operativa specifica e il forte legame con l’area, così da consolidare la diffusione delle conoscenze e la maggiore ricaduta delle azioni sviluppate.”

 



Nota 01 – 15.01.2021

 

«Allertati sulla possibilità di neve a bassa quota, cogliamo l’occasione di sottoporre all’attenzione della Città Metropolitana di Reggio Calabria una problematica relativa alla segnaletica orizzontale sulle strade di competenze dell’ex Provincia – spiega il sindaco Antonino Micari del Comune di San Roberto – Le nostre strade aspromontane troppo facilmente si trasformano in luoghi pericolosi per gli automobilisti, poiché già solo con la nebbia la guida diviene rischiosa, il tutto soprattutto a discapito dei nostri concittadini residenti ai Piani d’Aspromonte. Appena insediato, anche in un incontro col Prefetto oltre che con gli uffici preposti, avevo già per tempo segnalato la problematica, poiché mancano addirittura le lucciole antinebbia e le strisce bianche. Sono contrario al vivere una piena emergenza per cose che dovrebbero essere dovute ed ordinarie, banalità per cui non si può e non si deve correre il rischio di perdere delle vite in incidenti mortali, come già tristemente avvenuto in passato in alcune discese e curve, allo stato attuale pericolosissime già solo con un accenno di maltempo. Siamo in pieno inverno e dalla Città Metropolitana nulla è stato fatto, questo come altri appelli sono caduti nel vuoto, cito ad esempio la pulizia del torrente Catona. Vivere in montagna non significa dovere essere trattati come cittadini di serie B e noi non tollereremo che si continui così».

Il Comune di San Roberto a margine di ciò è stata inoltre presentata dal sindaco un’istanza alla Regione Calabria ed all’azienda di autotrasporti SCAR per un’implementazione delle linee in favore della popolazione di Sant’Angelo e Rumia.

«Il Comune di San Roberto è consapevole del proprio ruolo di Ente Locale in un’area interna ed ha a cuore il benessere ed il rispetto dei diritti dei propri cittadini, specialmente nelle sue frazioni più montane. La richiesta di implementare le corse di trasporto pubblico, trasferendo da Sant’Angelo a Rumia il capolinea delle corse, vorrà dire con un minimo sforzo, appena una decina di chilometri, garantire la mobilità di molti nostri concittadini. Inoltre la valorizzazione del laghetto è certamente uno degli obiettivi strategici per l’economia turistica ed agricolo del nostro territorio, a cui presteremo, una volta superata questa fase emergenziale, una nostra particolare attenzione».